Costa 550 euro l’avvocato gratuito per ogni immigrato, anche se clandestino

Condividi:

Distinguiamo subito chi scappa dalla guerra e chi cerca una vita migliore in termini economici ma potrebbe vivere anche nel suo paese.

Chi scappa dalla guerra scappa dalla Siria, o da altri paese ben noti. Scappa con tutta la famiglia, certo non scappa senza figli, senza moglie, senza madre e nonna. Per ogni 100.000 che l’Italia ha accolto dall’epoca di Renzi e compagni, solo 20.000 risultano profughi di guerra. A questi spetta di diritto l’accoglienza, e gli spetta la solidarietà degli altri paesi UE. E’ scritto nel trattato UE.

Chi vuole una vita migliore in termini economici non se ne va con tutta la famiglia, di solito emigra quando è giovane e senza figli, e senza moglie, e lascia la madre e la nonna ed il papà a casa, a cui pensa manderà un aiuto.

Per ogni 100.000 che l’Italia ha accolto dall’epoca di Renzi e compagni, 80% risultano “migranti” economici provenienti da paese NON di guerra.
Questi non hanno alcun diritto umanitario all’accoglienza, in realtà entrano nel nostro paese e nel resto d’Europa in maniera illegale, sono dei clandestini, e l’Italia non può chiedere la solidarietà degli altri paesi UE.

Ecco perché la Francia si oppone alle politiche dell’Italia e l’Austria minaccia i carri armati: è una follia quella che sta facendo l’Italia.

Basti dare alcune cifre.
Vengono spesi 5 miliardi di Euro per l’accoglienza dei clandestini (all’ottanta (80)%) mentre per i disoccupati solo 2 miliardi di Euro.
Oltre a ciò non sono note le spese sanitarie, e quelle giudiziarie.
Ma c’è un dato. Quando ad un clandestino viene negato il permesso di soggiorno, gli viene dato l’avvocato in gratuito patrocinio, che viene pagato dallo stato 550 Euro in tasca all’avvocato.

L’anno scorso dei 180.000 sbarcati, circa 160000 erano invasori clandestini che hanno ricevuto il parere negativo dalle Commissioni, hanno fatto ricorso con gratuito patrocinio per loro, Costato 550 Euro ciascuno allo Stato che l’anno scorso ha speso 90 milioni di euro, solo dei ricorsi presentati dagli avvocati.

Questi i dati che mi dice il Sindaco di Bagnoli di Sopra Roberto Milan.

Ma ci sono poi le udienze dei giudici da pagare, la cancelleria, le forze dell’ordine e compagnia cantante.

Sei disoccupato? Sei un invalido vero senza assistenza ? Sei un malato che non riceve cura ? Se un risparmiatore che per legge è “convertito” in speculatore? Hai subito una violenza o un sopruso e non hai avuto giustizia?

Sei ancora ti ritieni italiano forse dovresti cominciare a riflettere sulla genesi dello Stato Italiano, sui plebisciti fasulli, sulla esclusione dell’Istria e della Dalmazia dal voto del 1946, sulle elezioni truccate che racconto da oltre 20 anni….

Sono circa 20 anni che dico che “lo Stato Italiano non è degli italiani”, è evidentemente un sistema di potere controllato da poteri oscuri ed alieni al popolo, e risponde correttamente alle logiche del business, delle banche , delle farmaceutiche, e tu sei una bestia da soma, carne da cannone. E non c’entra nulla OPPT , è una stupidaggine messa in giro per confonderti.

Lo Stato Italiano non è tuo, e tu in realtà non sei nemmeno italiano. Tu sei del Lombardo-Veneto, del Regno delle Due Sicilie, del Granducato di Toscana, dello Stato Pontificio ecc, e il tuo paese è stato invaso da un potere mafioso, finanziato da poteri esteri. E da 150 anni ha trasformato il giardino d’Europa in luogo di guerre, soprusi, ladronerie, cialtroneria non casuale, tu sei solo un numero.

Sei sicuro di voler essere italiano?

Perché queste cose non te le dicono i partiti “italiani” ? Rifletti, soffermati a riflettere, pensa ad una soluzione, altrimenti anche a te porteranno via qualcosa di più se già non lo hanno fatto.

Se ti aggiungo che il parlamento e il governo non sono democraticamente eletti ? E che anche il presidente della Repubblica non corrisponde alla Costituzione perché eletto da questi non eletti democraticamente ?

Se ti aggiungo che dopo il lavoro e i conti correnti ti toglieranno la casa e la dignità (o fai già parte di quei milioni di persone che hanno già perso queste cose ?).

Sono 20 anni che ho dimostrato con il dossier brogli la dittatura mafiosa che governa l’Italia.
Eccoti il dossier se vuoi ripassare o scoprire.

Se vuoi fare qualcosa per uscirne, intanto diffondi questa pagina,

Condividi: