2 Comments

  1. Arturo
    17 luglio 2009 @ 14:20

    Su molti punti non concordo, su due sì:
    1. L’unità d’Italia e la Repubblica italiana sono opera delle loggie massoniche, soprattutto inglesi. Ad esempio Giuseppe Mazzini era salito a Londra al 33mo grado del rito scozzese. Lo stemma dell’odierna repubblica è, come le banconote americane, il suggello dell’opera massonica. Oggi Prodi, Padoa Schioppa, Tremonti, il giovane Elkann, Mari Monti e Franco Bernabè sono membri dei Bilderberger. Prodi è stato per lungo tempo addirittura membro dello Stearing Commitee. E quelli di sinistra lo avevano scelto alla carica di premier! La madre delle più grosse imbecillità è effettivamente sempre incinta. Berlusconi oggi è talmente furbo che casca nelle trappole della massoneria, soprattutto inglese, che vuole la rovina e totale sottomissione dell’Italia. Nazione che deve restare popolata da camerieri e lustrascarpe dei turisti.
    2.La politica del Vaticano, riferita al papato Pacelli, è tutta da riscrivere. Hanno lasciato morire milioni di ebrei, hanno imposto all’Italia la DC, con tutti i suoi voltagabbana e traditori. De Gasperi, ex-deputato a Vienna, si è concentrato per avere il Tirolo, terra tedesca da 1500 anni ed ha mollato l’Istria e la Dalmazia. Terre queste più venete di Vicenza o Padova. La Dc ed il PCI sono come l’asso di spade: non ti fidar di me se il cuor ti manca.
    Vediamo come và a finire l’imminente guerra che sarà orchestrata per annullare i debiti extra-terrestri fin qui accumulati dai liberatori. Poi si parlerà di nuovi assetti territoriali dell’Italia. Io sono e resto per Carlo Cattaneo.
    Una voce come la sua, anche se se non si è d’accordo, è necessaria. È la bellezza del pluralismo. Auguri.

    Reply

  2. Camry
    16 dicembre 2008 @ 16:02

    Fantastica sta ricostruzione…manca un piccolo particolare ma dal 1933 al 1945 mi sbaglio o è successo qualcosa? Io oltre a ‘sti discorsi che vanno solo in una direzione mi sono letto anche un po’ di testi scritti dei disgraziati comunisti mangiatori di bambini,infoibatori etc etc etc un pezzo molto coinvolgente è questo: http://www.unive.it/media/allegato/dep/n7/Interviste/Gombac_a.pdf

    Reply

Rispondi