in Attualità e storia del Popolo Veneto, Cultura, Diritti Umani, Giustizia e diritto, Personale, Storia, Venetie

“La vostra sovranità ora è radicata direttamente nel diritto internazionale”

Condividi:

In questi giorni ho parlato con diversi avvocati, ed uno mi ha detto “i vostri diritti (di veneti) adesso sono radicati direttamente nel diritto internazionale, e non sono più sottoposti all’ordinamento italiano”.

E’ così, tradotto in linguaggio più semplice, con la legge regionale del Veneto n° 28 del 2016, ci sono stati riconosciuti i diritti previsti dal trattato STCE n° 157 del Consiglio d’Europa, che sono i diritti delle nazioni-etniche. La traduzione italiana di “minoranza nazionale” non rende per nulla l’idea.

Sta di fatto che dal 13 dicembre 2016 lo stato, il governo, le regioni stesse, non sono più padrone di fare quello che vogliono nel territorio “etnico” veneto, perché la STCE n.157 lo impedisce. Ora hanno una serie di obblighi, molto importanti, e tu hai una serie di diritti fondamentali garantiti.

Vuoi sapere quali sono i tuoi diritti ? Ci sono i video (in lingua veneta) della presentazione pubblica del 12 febbraio, qui sotto.

Dovrai però fare la fatica di ascoltare per oltre una ora di cosa si tratta, e la prima volta capirai poco, comincerai però a capire.

Non è semplice uscire dal mondo virtuale di matrix ed entrare nel mondo reale, dove non sei mai stato prima, e che ti fa capire che sei circondato di sporcizia, di gente che si vende, di brutture, di pasti schifosi, ma …… sei libero ora, e potrai vivere bene se riuscirai a vincere.

Abbiamo realizzato una vera rivoluzione, ti abbiamo svegliato, adesso sai che esisti e puoi essere libero, e per questo non ci fanno parlare nei media. Una rivoluzione epocale.

La situazione è saldamente nelle nostre mani e del popolo veneto, nelle mani di chi ha iniziato l’autodeterminazione nel 1999.

Ecco il concetto che va fissato: noi i diritti ce li avevamo già prima, solo che ora ce li hanno riconosciuti (in parte), ed anche cancellassero la legge 28 …. oramai i nostri diritti sono radicati nell’ordinamento internazionale, come ha detto quell’avvocato.

Devi fare la fatica di capire, studiare, sei un pioniere, non puoi avere la libertà senza faticare, stai uscendo dal guscio.

Se non vuoi fare nemmeno questa fatica allora sarai vittima della disinformazione, del plagio, dei truffatori.

Ci sono i truffatori del prima, che sanno di esserlo e continuano a truffare impunemente perché al regime va bene che ci siano.

Ci sono i truffatori del dopo, quelli che ti promettono quello che non hanno nessuna intenzione di darti, anche perché se erano persone capaci ed oneste avrebbero loro per primi essere gli artefici della rivoluzione che invece subiscono.

Tanto più tarderai a capirlo, tanto più tarderai a fare la fatica di capire guardando i video, tanto più stupida/o ti sentirai quando lo capirai, ma è inevitabile che questo succederà.

Guarda questi video e comincia a vivere il sogno reale.

Condividi:

Rispondi