6 Comments

  1. Marys
    24 Aprile 2010 @ 12:51

    Ho l’impressione che tutte queste notizie ci portino ad avere il timore che ci sono degli interessi a provocare all’armismi.Prima di tutto nelle nostre case abbiamo sostituite tutte le lampadine è addiritura il nostro comune nel 2007 ha dato in omaggio un kit a tutte le famiglie per invogliarci a cambiarle e ultimamente nei banchi vendita le vecchie lampadine andranno in pensione. Se questi studi sono stati fatti da anni, come mai nn sono state prese le giuste precauzioni?… Mi domando anche spente sono pericolose?….

  2. Gianni Genghini
    18 Settembre 2009 @ 20:27

    Questa è una notizia che non mi aspettavo, anche se dovrà essere verificata. Gianni Genghini presid. assoc. Ambiente e Società

  3. Deborah
    18 Settembre 2009 @ 20:26

    Mamma mia, ma come se ne viene fuori vivi?

    Le lampadine classiche ormai le tolgono dalla circolazione, e vabbè giusto perchè consumano uno sproposito e si smaltiscono difficilmente;
    il neon manco a parlarne; quelle a risparmio inquinano e fanno male ; le alogene sono belle ma non parliamo dei consumi…

    davvero non si sa più come muoversi, ogni cosa sembra sbagliata…

    Grazie delle comunicazioni che fai girare, buona serata!

    Deborah, Torino

  4. Benedetto
    18 Settembre 2009 @ 10:29

    Facendo riferimento al Primo articolo, è da sottoscrivere, il secondo mi sembra molto d parte….
    Le informazioni relative ai led sono ASSOLUTAMENTE sbagliate, oggi sono in commercio sia lampadine che corpi illuminanti che producono luce alla temperatura Kelvin desiderata, il consumo varia in base alla temperatura di luce ma con valori minimi, quindi la resa/consumo dei led rispetto ad una lampada ad incandescenza o fluorescenza ( neon) è nettamente a favore del LED.
    La durata del Led è nettamente superiore, non è un piezzoelettrico che va in continuazione come le Fluorescenti (neon), si accendono subito…….
    Certamente bisogna selezionare un prodotto LED di qualità , che soddisfi tutte le normative e le richieste di illuminazione, oggi ci sono POCHI prodotti validi ma certamente SICURI sotto tutti i punti di vista.
    A disposizione per eventuali ulteriori informazioni, anche dettagliate….

    • Mimma
      5 Novembre 2010 @ 11:02

      Dovendo acquistare una lampada a led da mettere sul tavolo da cucina mi sono informata su eventuali problemi che possono arrecare ed ho saputo che ultimamente, in Francia, da studi fatti, è risultato che alcuni led possono essere dannosi ai bambini e alle persone aventi problemi alla vista. Sarei interessata a conoscere quali caratteristiche tecniche devono avere i led per non essere dannosi.
      Ringrazio per qualsiasi informazione possa aiutarmi a capire. Mimma, Bari

  5. Diego
    17 Settembre 2009 @ 07:31

    Quanto scritto è fuorviante e non sempre corretto.
    Le lampadine a basso consumo contengono si alcuni gas rari e una minima quantità di mercurio (nei limiti stabiliti dalle direttive europee per tutti i prodotti contenenti tale elemento) e producono un lieve campo elettromagnetico, ma le quantità e le intensità sono abbondantmeente al si sotto del rischio.
    Il colore della luce non è “innaturale” perchè basta sapere un pochino di illuminotecnica per sapere che esistono 2 parametri al temperatura di colore e la resa cromatica che definiscono questo parametro fisiologico, ed esistono sul mercato decine di sorgenti di vario tipo che permettono di coprire praticamente gli stessi range coperti dalle lampadine ad incandescenza. Quindi il problema esiste solo se si compra una sorgente per esempio troppo fredda tipo i vecchi chiamati “Neon” che non è prettamente utilizzabile in ambiti abitazioni.
    Terzo aspetto i LED …. oggi i led di potenza in circolazione sono affetti dagli stessi problemi dei vecchi Neon una temperatura di colore troppo fredda da 5000°K in su. Esistono led di potenza anche con temeprature di colore più naturali (3000-3500°K) ma l’efficienza è molto bassa quindi usare lampadine a led ora è un po’ una stupidata perchè vorrebbe dire illuminare case, strade piazze, etc.. con una orrenda luce quasi blu. Inoltre anche le lampadine a led producono a seconda del modello, e della presenza della bobina di trasformazione un campo elettromagnetico.
    Ultima questione salute dell’uomo.
    E’ dimostrato (si cerchi solo pre esempio su google melatonina + luce + inquinamento) che la luce blu (quella dei led attuali ) è molto pericolosa per la salute dell’uomo.

    Quindi le lempadine ad incandescenza eranocertamente un debito per l’uomo e leggermete meglio di quelle a fluorescenza (solo per quanto rigurda l’impatto ambientale), ma la direttiva europea taglia anche le oltre 4.5 milioni di lampadine al mercurio presenti solo nelle strade italiane e tanti prodotti analoghi inefficienti e pericolosi per l’ambiente a favore di prodotti con un impatto ambientale decisamente inferiore fra cui appunto le fluorescenza oggetto dell’articolo.