9 Comments

  1. valeria
    27 Ottobre 2008 @ 12:07

    Ciao, interessante post….
    tra un pò darò un’occhiata a tutti i link…
    insurrezione popolare?
    E’ l’unica.., ma-mi chiedo-è fattibile?
    Fino a quando ero nella mischia ricordo che i numeri non c’erano……alias…le persone comuni se ne strafregavano…

  2. Roberto C.
    9 Settembre 2008 @ 21:20

    Solo un appunto.
    I 7 impianti di CDR non servono per bruciare i CDR (Combustibile Da Rifiuti) bensì a creare i CDR (anche detti Eco-Balle), ovvero, in linea del tutto teorica, a selezionare e impacchettare quella parte di rifiuti utile alla combustione, a seconda della tipologia di inceneritore usato.
    Ma come ormai ben sappiamo nessuna EcoBalla esce da questi impianti…bensì solo immondizia impacchettata tal quale…e vi sono stati trovati anche scarti tossici (E CHI CE LI HA BUTTATI???)

    Il loro funzionamento è dunque assai simile a quelli che sono gli impianti di TMB (Trattamento Meccanico Biologico), ovvero impianti in grado di separare meccanicamente i rifiuti a seconda del materiale di cui sono composti (una sorta di raccolta differenziata a valle);
    proprio per questo motivo in pochi mesi gli impianti di CDR potrebbero diventare utilissimi impianti di TMB (tecnologia molto più avanzata di un inceneritore…come si può facilmente intuire)

    Ciao

  3. loris
    6 Settembre 2008 @ 14:00

  4. Nelcael
    28 Agosto 2008 @ 13:42

    La connivenza e gli interessi oramai non sono più divisi fra le istituzioni e le organizzzazioni che speculano sulle nostre vite ,sono semplicemente la stessa cosa!
    L’insurrezione popolare è l’unico rimedio!
    lo spettro dell’ Argentina è sempre più vicino, con un’ aggravante però: da noi sarà peggio!

  5. Fabio A.
    28 Agosto 2008 @ 10:46

    Per un esempio di connivenza, visionate i video all’indirizzo http://www.laterradeifuochi.it/ e magari leggete qui: http://beppegrillo.meetup.com/10/messages/boards/thread/4943703/280#20600610

  6. Fabio A.
    28 Agosto 2008 @ 10:44

    Ciro,

    non intervengono perché sono conniventi!

    L’unica cosa da fare è scendere in strada a CENTINAIA DI MIGLIAIA.

  7. ciro
    27 Agosto 2008 @ 07:17

    tutto questo, noi che abitiamo da queste parti lo sappiamo già: ma chi si mette contro la camorra, quando questa significa pure istituzioni?
    come le conosciamo noi, queste cose non le conoscono pure polizia municipale e carabinieri, che controllano il territorio?
    e perchè non intervengono???